Endodonzia

L’Endodonzia è la branca specialistica dell’odontoiatria che si occupa del trattamento dello spazio contenuto all’interno del dente (endodonto); se il dente è ancora vitale l’endodonto è occupato dal nervo del dente (polpa dentaria), se il dente è, invece, necrotico o già devitalizzato sarà occupato da batteri e/o materiale da otturazione canalare.

Il fine di un corretto trattamento endodontico (o di un ritrattamento se il dente era già devitalizzato) è lo svuotamento, la disinfezione e l’otturazione dell’intero spazio endodontico al fine di impedire una successiva reinfezione. Troppo spesso, ancora oggi, e con troppa leggerezza denti recuperabili vengono giudicati persi e, di conseguenza, estratti; granulomi, cisti o strumenti fratturati all’interno dei canali radicolari non sono un’indicazione all’estrazione; molti denti possono, infatti, essere recuperati attraverso un’adeguata preparazione e l’utilizzo di strumenti dedicati (ad esempio il microscopio intra-operatorio) e tornare così a svolgere la loro funzione.